Mondiali/ Su Twitter e Facebook gli spot migliori per Sudafrica

Condividi

Apc-Mondiali/ Su Twitter e Facebook gli spot migliori per Sudafrica
Governo: fanno miracoli, più della nostra campagna da 100 mln Usd

Johannesburg, 30 giu. (Apcom) – “Il Sudafrica è magnifico, è il posto dove bisogna essere”, scrive su Twitter il cantante di R&B, Akon, arrivato nel Paese per i Mondiali di calcio. Più di qualsiasi campagna pubblicitaria, sono i social network a fare miracoli per la promozione del paese, dice Miller Matola, responsabile dell’agenzia governativa per la promozione del Sudafrica all’estero, Brand South Africa.
“Siamo molto felici dell’immagine che diverse celebrità  danno del Paese al mondo”, sottolinea Matola. A suo giudizio, i commenti pubblicati su Twitter o Facebook dalle leggende dello sport, dalle star di Hollywood o da semplici tifosi hanno un impatto maggiore rispetto alla campagna da 100 milioni di dollari lanciata dal governo per promuovere i Mondiali. “La gente tende a fidarsi di quanto dicono i loro idoli”, sottolinea. E sono numerose le celebrità  arrivate in Sudafrica per i Mondiali, come i principi britannici William e Harry, i cantanti K’ Naan e Mick Jagger e la modella Kimora Lee Simmons. Tutte hanno pubblicato sui blog le loro impressioni sul Sudafrica.
L’ex top model americana ha anche pubblicato su Twitter le fotografie della Table Mountain (Montagna della tavola), scattate dalla camera del suo albergo a Città  del Capo. “Mi dispiace molto lasciare questo paese meraviglioso! Grazie a tutti per il vostro amore e la vostra gentilezza! Ritorneremo presto, molto presto!”, ha scritto il giorno della sua partenza.
Anche il rapper Will.i.am ha pubblicato delle fotografie che lo ritraggono insieme alla cantante americana Alicia Keys dopo il primo gol del Sudafrica contro il Messico, nel giorno dell’apertura dei Mondiali: “Venti anni fa, nessuno avrebbe pensato che il mondo intero sarebbe venuto in Sudafrica per i Mondiali – ha commentato – è un fatto storico”. “Grazie Sudafrica”, ha scritto il cantante hip hop R Kelly su Twitter. Ma non sono solo le celebrità  a usare i social network: anche la Fifa ricorre a Twitter e Facebook, con i commenti del suo presidente, Sepp Blatter, su incontri e organizzazione.
Tale è il successo del calcio sui social network, che il 24 giugno è stato ottenuto il record dei messaggi inviati dopo la vittoria del Giappone contro la Danimarca: ben 3.283 al secondo contro una media di 750, secondo Twitter.
Tuttavia, un ricercatore della Scuola di marketing IMM di Johannesburg ritiene che tanta pubblicità  sulla rete potrebbe rivelarsi solo un fuoco di paglia. “Questo genere di comunicazione crea pubblicità  ‘a breve termine’ – sottolinea Tom Chetty – ci sarà  sempre bisogno di differenziare le campagne di marketing”.

(fonte Afp)

Sim

301347 giu 10