Rai/ Sconvocato Cda domani, rinvio su nomine e piani produzione

Condividi

Apc-Rai/ Sconvocato Cda domani, rinvio su nomine e piani produzione
Richiesta opposizione per due proposte fuori ordine del giorno

Roma, 30 giu. (Apcom) – Si terrà  mercoledì prossimo il Cda della Rai, riunito oggi e in un primo momento convocato anche per domani, per approvare alcune nomine delle consociate e i piani di produzione e trasmissione.
Oggi il Consiglio doveva occuparsi di questioni tecniche in vista dell’Assemblea dei soci sul bilancio. Il Dg Mauro Masi, a quanto viene riferito, avrebbe portato il ‘pacchetto’ di nomine per le consociate (Sipra, Rainewco e Rai cinema) con due aggiunte, due nomine non all’ordine del giorno, ovvero Rai premium e una condirezione per i Servizi parlamentari, nomine da votare nella seduta di domani. I consiglieri Nino Rizzo Nervo e Giorgio Van Straten hanno chiesto che la riunione slittasse poiché le ultime due nomine venivano presentate fuori dai termini delle 48 ore, riducibili a 24, previste da regolamento. Il Presidente Paolo Garimberti, dopo una breve sospensione, ha quindi sconvocato la riunione di domani e convocato il Cda per mercoledì prossimo, 6 luglio, scelta adottata in applicazione delle regole.

(segue)

Mdr

301624 giu 10

Ricevuta alle: 16:25 (GMT+1) in data: 2010-06-30

Apc-Rai/ Sconvocato Cda domani, si rinvia su nomine e.. -2-
Piani produzione, su Santoro e Dandini nessuna novità 

Roma, 30 giu. (Apcom) – Il pacchetto di nomine presentato oggi, a quanto si apprende, prevedeva – per Sipra – Giuliano Urbani Presidente, Aldo Reali (ora dg) amministratore delegato e, in Consiglio di amministrazione Mauro Miccio, Ugo Zanello e Gianni Galoppi. Una squadra, secondo l’opposizione in Consiglio, dove per la prima volta non vi sarebbero dirigenti Rai ai vertici della concessionaria di pubblicità . Per Rainewco Antonio Bettanini (attuale consigliere per le relazioni istituzionali alla Farnesina) alla Presidenza e Claudio Cappon amministratore delegato (che ha ancora aperto, con l’azienda, un contenzioso dopo la sua uscita dalla direzione generale). Per Raicinema si indicava Franco Scaglia alla Presidenza, Paolo Del Brocco (attuale Dg) amministratore delegato e due direttori generali, Luigi De Siervo e Giuseppe Sturiale, dirigente alle Risorse umane.

Le due nomine ‘nuove’ proposte oggi da Masi per un voto domani erano la condirezione dei Servizi parlamentari a Giovanni Masotti, con Giuliana Del Bufalo, e la presidenza di Rai premium, a suo tempo affidata a Paolo Ruffini prima del reintegro alla direzione di Rai tre, al Presidente uscente di Sipra, Roberto Sergio.

Quanto ai palinsesti autunnali, restano da definire, anche nei piani di produzione e trasmissione consegnati ai consiglieri e sui quali si potrebbe votare la prossima settimana, il destino di Annozero (resta la dizione, per il giovedì sera su Raidue, di spazio informativo per Michele Santoro) e il numero di seconde serate su Raitre per Serena Dandini, ancora in ‘condominio’ con i programmi per i 150 anni dell’unità  d’Italia. Su Annozero resta l’intezione, per Masi, di portare in Consiglio un accordo che faccia seguito all’intesa pre contrattuale tra il conduttore e l’azienda per una sua uscita da dipendente e l’avvio di una collaborazione. Nei giorni scorsi Masi e Santoro sono stati in contatto, ma al momento non ci sono sviluppi. Se la trattativa non dovesse chiudersi Annozero sarà  in palinsesto e ripartirà  a settembre.

Mdr

301706 giu 10