INTERNET: WSJ; BAMBINI ‘SEGUITI’ ON LINE PIU’ DEGLI ADULTI

INTERNET: WSJ; BAMBINI ‘SEGUITI’ ON LINE PIU’ DEGLI ADULTI
IN USA SITI TEENAGER HANNO 30% PIU’ COOKIE RISPETTO A GRANDI
NEW YORK
(ANSA) – NEW YORK, 18 set – Bambini e teenager sono più ‘seguiti’ on line degli adulti: un’indagine del Wall Street Journal rivela infatti che sui 50 siti americani più popolari per bambini e teenager sono installati 4.123 cookie, beacon e altre tecnologie per monitorare e tenere sotto osservazione i navigatori. La quota è decisamente più elevata, +30%, rispetto ai cookie rintracciati sui 50 più popolari siti americani destinati agli adulti. I dati dei navigatori raccolti seguendoli online servono a tracciare il profilo del navigatore stesso, almeno nelle sue attività  in rete, e poi venduti a società  pubblicitarie e non. I dati non includono il nome, ma l’età , i gusti, gli hobby, le abitudini di shopping e la città  di appartenenza. La vendita di dati è un fenomeno “legale che però si presenta controverso quando questi riguarda i più giovani. Collezionare dati sui minori è un’attività  regolamentata, anche se in modo lieve. Le uniche restrizioni federali – osserva il Wall Street Journal – riguardano l’obbligo di chiedere il consenso dei genitori per ottenere il nome e altre informazioni personali per coloro che hanno meno di 13 anni e solo in determinate circostanze”. (ANSA).
DRZ/ NIE S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando