Apple/ ‘Italia pizza e mafia’, Brambilla chiede i danni

Apc-Apple/ ‘Italia pizza e mafia’, Brambilla chiede i danni
L’applicazione ‘What country’ è “offensiva ed inaccettabile”

Roma, 28 set. (Apcom) – “Ho dato mandato all`Avvocatura dello Stato di procedere nelle sedi opportune contro i responsabili del grave danno d`immagine arrecato al nostro Paese”. E` quanto afferma il ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla, titolare della delega alla tutela ed al rilancio dell`immagine dell`Italia e del made in Italy, in relazione all`applicazione ‘What country’ disponibile a pagamento sul negozio online Apple, in cui l`Italia è identificata con ‘pizza, mafia, pasta, scooters’.

“Si tratta ovviamente – avverte il ministro – di una rappresentazione offensiva ed inaccettabile, per di più accompagnata da un testo ‘esplicativo’ che, se possibile, peggiora ulteriormente le cose. L`Italia è un faro nel mondo per la sua storia, la sua cultura ed il suo stile. Come cittadina e come ministro non posso permettere che si getti discredito sul nostro Paese utilizzando un`organizzazione criminale come nostro testimonial”.

“Tutto questo fa grande torto all`Italia e agli italiani. Tale immagine distorta, alla cui creazione hanno contribuito anche tante pellicole cinematografiche diffuse in tutto il mondo, deve essere definitivamente corretta. Perciò – conclude Brambilla – ho chiesto ad Apple di rimuovere l`applicazione da APP-store e ho dato mandato all`Avvocatura dello Stato di procedere nelle sedi opportune contro i responsabili”.

Red/Sav

281554 set 10

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)