FACEBOOK: ARRIVANO I ‘GRUPPI’, RIVOLUZIONE SOCIAL NETWORK

FACEBOOK: ARRIVANO I ‘GRUPPI’, RIVOLUZIONE SOCIAL NETWORK
ROMA
(ANSA) – ROMA, 07 OTT – Facebook si rivoluziona e con l’introduzione di ‘Gruppi’ crea tanti piccoli social network all’interno di se stesso. La novità , come annunciato questa notte in California dal fondatore in persona Mark Zuckerbeg, “cambierà  il modo di usare il social network”. Pubblicare su Facebook le foto di una serata “dissoluta” in discoteca o di una ‘mise’ succinta in riva al mare non sarà  più motivo di imbarazzo con il datore di lavoro: da ora in poi si potranno creare dei gruppi distinti di ‘amici’ per condividere le proprie informazioni con cerchie specifiche di persone, ad esempio amici, parenti o colleghi di lavoro. Facebook Gruppi consentirà  quindi di personalizzare la propria comunicazione in base agli interlocutori, come del resto avviene nella vita reale. Finora una funzione simile era svolta dalle ‘Liste’, ma soltanto il 5% degli utenti ne faceva uso e quindi l’opzione è stata ripensata e ampliata. Accanto a questa altre due le novità  introdotte, sempre nel segno della volontà  di garantire agli iscritti “un maggiore controllo sulle proprie informazioni”. Gli utenti di Facebook avranno per la prima volta la possibilità  di scaricare dal social network foto e video che li riguardano, ma anche aggiornamenti di stato, link, commenti. Lo scopo è offrire all’utente una copia ‘portatile’ delle proprie informazioni. Sarà  poi più facile anche gestire le applicazioni di terze parti che accedono ai dati del proprio profilo attraverso uno specifico e semplificato pannello di controllo. (ANSA).
Y14-VI/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)