Editoria/ Garzanti Linguistica lancia la grammatica su Web

Apc-Editoria/ Garzanti Linguistica lancia la grammatica su Web
DeAgostini presenta le 12 video-lezioni del professore Patota

Milano, 18 ott. (Apcom) – “Perchè conoscenza si scrive senza i e invece coscienza, che si pronuncia esattamente allo stesso modo, richiede la i nella scrittura? Qual è richiede l’apostrofo?” La nuova iniziativa di Garzanti Linguistica di De Agostini, “Italiano in pillole” 2.0, cercherà  di rispondere a queste e tante altre domande sulla lingua italiana con le video-lezioni grammaticali. A spiegare le regole che costituiscono la struttura della nostra lingua sarà  il professore Giuseppe Patota, ordinario di Storia della lingua italiana all’Università  di Siena e direttore scientifico del Grande dizionario italiano Garzanti. Il sito dove si potranno consultare le videolezioni è www.garzantilinguistica.it, saranno due al mese e corredate dalla trascrizione integrale dei testi. In questo modo gli studenti potranno, oltre che ascoltare le lezioni, salvare e stampare i propri appunti, quasi come se fossero in aula. Il numero dei video che verranno inseriti sul sito della casa editrice saranno 12 della durata di cinque o sei minuti. La prima lezione sarà  sul perchè degli errori di ortografia nella lingua italiana, a seguire alcune lezioni sul rapporto tra i dialetti e l’ortografia, regole sull’uso corretto dell’apostrofo e dulcis in fundo, come e quando usare il congiuntivo.

Pug

181650 ott 10

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)