Più news, per non rimanere schiacciati

Speciale Iab Forum
Massimo Crotti, tornato a guidare Tiscali Advertising dopo la parentesi in CondéNet, arriva all’appuntamento di Iab Forum convinto di avere intrapreso la strada giusta per far crescere i risultati della concessionaria. “La premessa fondamentale”, spiega, “è stato il riposizionamento del portale sull’informazione. A rimanere generalisti si rischiava oramai di fare il vaso di coccio tra l’offerta news di brand come Corriere.it o Repubblica.it e quella social di Facebook”.
Tiscali.it rimane il baricentro dell’offerta, che è stata arricchita, in coerenza con il nuovo posizionamento, dal ritorno in portafoglio di Ansa.it e dal rafforzamento della collaborazione con L’Unità . “Il nostro target news”, sottolinea Crotti, “presenta un dato relativo alle duplicazioni bassissimo (solo lo 0,8% degli utenti unici) e un tempo medio di permanenza intorno ai 15 minuti, molto simile a quello dei grandi brand di news on line. Che la formula sia quella giusta lo dicono i risultati di settembre. Tiscali.it ha fatto registrare il proprio massimo storico di accessi mensili con 19 milioni 212mila unique browsers”. Crotti ha riorganizzato la struttura potenziando la rete di agenti e i presidi di Roma, Milano, Padova e Torino. “Qualità  e innovazione sono il filo rosso che lega tutte le nostre attività , dal marketing alla vendita”, sottolinea il manager. Che per il 2011 intende rafforzare il polo news “portando a bordo altri soggetti con le stesse caratteristiche di quelli attuali”, entrare in tutte le pianificazioni importanti ed essere sempre più presenti sui nuovi device.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 410 – Ottobre 2010

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale