APPLE: AZIENDA TAIWANESE RIVENDICA MARCHIO IPAD

 
CRO:APPLE
2010-10-28 13:33
APPLE: AZIENDA TAIWANESE RIVENDICA MARCHIO IPAD
ROMA
(ANSA) – ROMA, 28 OTT- Problemi in vista per Apple e il marchio iPad. Secondo quanto riporta la stampa online, la società  taiwanese Proview rivendica la paternità  del nome e minaccia di avviare una causa legale contro l’azienda di Cupertino, alla quale chiede un risarcimento di 10 miliardi di yuan (1,5 miliardi di dollari). “La citeremo per danni nel mercato della Cina e degli Stati Uniti”, ha dichiarato Yang Rongshan, presidente di Proview. La società , che produce schermi piatti, ha provato ad entrare nel mercato dei tablet pc 10 anni fa con un dispositivo chiamato I-Pad che non ebbe successo, registrandone il marchio tra il 2000 e il 2004 per i mercati di: Cina, Unione Europea, Messico, Corea del Sud, Singapore, Indonesia, Thailandia e Vietnam. Nel 2006, secondo quanto dichiarato da Yang, l’azienda ha poi venduto il marchio alla società  statunitense IP Application Development (Ipad) per 55 mila dollari, non sapendo che dietro questa società  ci fosse Apple. Secondo Yang l’accordo non includeva, però, l’utilizzo del brand per il mercato degli Stati Uniti né per quello cinese, che è stato depositato nel 2000 dalla divisione cinese di Proview. “E’ arrogante da parte di Apple ignorare i nostri diritti e continuare a vendere l’iPad in questo mercato, e noi ci opporremo”, ha detto Yang, aggiungendo che l’azienda si trova “in grande difficoltà  finanziaria e i marchi di fabbrica sono un bene prezioso, che potrebbe aiutarci a risolvere in parte il problema”.(ANSA).
Y88-STF/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)