EDITORIA: DI BIAGIO (FLI), ASSURDO CHIUDERE SECOLO, VOCE DESTRA ed

EDITORIA: DI BIAGIO (FLI), ASSURDO CHIUDERE SECOLO, VOCE DESTRA
(AGI) – Roma, 29 ott. – “L’ipotesi di chiusura di un giornale che per oltre cinquant’anni ha dato voce alla destra italiana mi sembra oltre che assurdo, anche irresponsabile sotto il profilo storico-culturale nei confronti del nostro Paese”. Cosi’ Aldo Di Biagio, deputato di Fli. “Le ragioni non sono di natura economica – spiega Di Biagio – ma di natura meramente politica. Un volonta’ di imbavagliare per sempre una voce libera e vivace, semplicemente perche’ non si piega al coro di una certa maggioranza”. “Senza l’anticipo delle risorse da parte di An – conclude – il Secolo va verso una rapida chiusura, la battuta finale di un percorso di logoramento contro chi con indipendenza e liberta’ ha osato dare voce ad un punto di vista diverso”. “Le evidenze che sono state sollevate dai garanti della Fondazione An – conclude Di Biagio – fanno riflettere su quanto l’orientamento del Secolo abbia influito su queste scelte, proprio per questo l’auspicio e’ che ci siano ancora i margini per una riflessione condivisa”. (AGI) Ted

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo