INTERNET: PARTE CAMPAGNA ONLINE PER LIBERALIZZARE WI-FI

INTERNET: PARTE CAMPAGNA ONLINE PER LIBERALIZZARE WI-FI
MILANO
(ANSA) – MILANO, 2 NOV – Rilanciare la discussione online a favore della liberalizzazione del wi-fi, chiedendo l’abolizione del decreto Pisanu, che impone la registrazione dei dati di chi accede a una rete wi-fi e contro il quale è stato depositato da qualche giorno in parlamento un disegno di legge. E’ con questo obiettivo che Enter, hub digitale del gruppo Y2K, ha lanciato la campagna ‘Libera il wi-fi in Italia’, cui è possibile aderire via Facebook o Twitter. “Nel mondo business e a livello istituzionale – spiega Nicola Sciumé, amministratore delegato di Enter – si sta diffondendo la consapevolezza che la connessione a Internet rappresenta un diritto di tutti. Il web è sempre più percepito come una utility, al pari di acqua, luce e gas, ed è significativo che da Milano, città  dell’Expo 2015, giunga un appello in questa direzione: innovare significa anche costruire ambienti a prova di futuro”. L’iniziativa è stata lanciata alla vigilia della due giorni congressuale Iab Forum 2010, dedicata alla comunicazione digitale e in programma domani e il 4 novembre al Milano Convention Center di Fieramilanocity. Enter sarà  infatti presente in fiera nella duplice veste di socio dello Iab Forum e di Aiip (associazione italiana internet provider). Durante le due giornate esperti italiani ed internazionali, tra i quali Chris Anderson, direttore della rivista Wired US e considerato tra le voci più autorevoli dell’economia digitale, si alterneranno sul palco per delineare lo scenario e i potenziali sviluppi del settore. (ANSA).
YNA-DIV/ S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)