IPHONE: DEBUTTA SKYFIRE E SERVER VANNO IN TILT, STOP VENDITE

 
CRO:IPHONE
2010-11-04 16:45
IPHONE: DEBUTTA SKYFIRE E SERVER VANNO IN TILT, STOP VENDITE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 4 NOV – Non è durato meno di mezza giornata il debutto di Skyfire sull’App Store di Apple. Presentata nei giorni scorsi come l’applicazione per navigare online che consente anche ad iPhone e iPod Touch di riprodurre i video che sfruttano la tecnologia Flash di Adobe, Skyfire ha fatto registrare il boom di richieste e di utilizzi in poche ore, tanto da mandare in tilt i suoi server. “Skyfire per iPhone è stata accolta con un entusiasmo incredibile”, scrive Robert Oberhofer sul blog di Skyfire, spiegando che a causa della domanda “di gran lunga superiore alle aspettative” dopo poche ore dal debutto dell’applicazione si è verificato un picco di utilizzi e di richieste ai server che, insieme a una limitata larghezza di banda, ha causato il “deterioramento della possibilità  di guardare video” con Skyfire. L’applicazione, messa in vendita ieri su iTunes a 2,99 dollari, ha attirato subito i riflettori del mondo tecnologico e dei fan di Apple perché ha escogitato una soluzione per fruire dei video in formato Flash, non consentito sui prodotti della Mela: in pratica quando si clicca su un filmato Flash, i server di Skyfire lo “traducono” nel formato Html5 per poi scaricarlo e renderlo fruibile sull’iPhone. Il gran numero di download del browser, insieme al forte utilizzo dell’applicazione, ha causato quindi un sovraccarico dei server di Skyfire. “Siamo in effetti ‘sold out’ – prosegue Oberhofer – e temporaneamente non accettiamo nuovi acquisti dall’App store. Siamo al lavoro per aumentare la nostra capacità  di server e rendere di nuovo disponibile l’applicazione”. In cinque ore, si legge sul blog, Skyfire per iPhone è diventata la prima applicazione per incassi e la terza più richiesta fra quelle a pagamento.(ANSA).
Y14-VC/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)