TIVUSAT: ‘WEDDING TV’, CANALE DEDICATO A MATRIMONI E RELAZIONI

TIVUSAT: ‘WEDDING TV’, CANALE DEDICATO A MATRIMONI E RELAZIONI
(AGI) – Roma, 5 nov. – Su TivùSat c’è spazio anche per l’argomento matrimoni: arriva ‘Wedding TV’, il canale per gli sposi. A partire da lunedì 8 sarà  visibile il primo canale d’intrattenimento dedicato a matrimoni, relazioni e storie d’amore. ‘Wedding Tv’ offre a tutti coloro che si accingono a sposarsi, ma anche agli appassionati di cerimonie e festeggiamenti nuziali, suggerimenti, consigli pratici e curiosità  su bellezza, moda, tendenze, organizzazione di feste e viaggi di nozze. Lanciato in Gran Bretagna nel 2006, ‘Wedding Tv’  è presente anche in Irlanda, Russia, Turchia, Scandinavia, Ungheria, Repubblica Ceca, Polonia, Ucraina, Africa, Malesia e Australia e arriva in Italia con format di successo collaudati a livello mondiale. Ad oggi sono più di 50 i canali disponibili su TivùSat, la cui visione, gratuita e senza oscuramenti di palinsesto, comprende tutti i generi televisivi: intrattenimento, lifestyle, informazione, cultura, sport, fiction, musica e cinema. Accedere a TivùSat  è semplice – ricorda una nota – e non richiede alcun tipo di abbonamento. Sono sufficienti una parabola satellitare orientata su Eutelsat 13 Est, un decoder TivùSat e una smart card inclusa nella confezione. (AGI) Vic

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi