GIAPPONE: STAMPA, AMAZON VERSO CONSEGNE CIBO A DOMICILIO

 
EST:GIAPPONE
2010-11-05 16:31
GIAPPONE: STAMPA, AMAZON VERSO CONSEGNE CIBO A DOMICILIO
TOKYO
(ANSA) – TOKYO, 5 NOV – La filiale nipponica del colosso dello shopping online Amazon si prepara a sbarcare nel settore delle consegne a domicilio di prodotti alimentari, con un nuovo servizio per le spedizioni a cadenza fissa pensato per clienti come anziani e persone che hanno difficoltà  a lasciare la casa. Secondo quanto anticipato dal quotidiano nipponico Yomiuri, Amazon Japan partirà  con la nuova iniziativa entro fine anno, avviando le spedizioni di alimenti per bambini, mentre nel 2011 il servizio sarà  esteso a generi non freschi come riso e bevande. Per attirare i clienti, l’azienda prevede di lanciare un’offerta aggressiva con la spedizione gratuita della merce in tutto il Giappone e uno sconto del 10% sui prodotti ordinati. A differenza della consueta vendita online di cibo, già  attiva sul sito di Amazon, il nuovo servizio a domicilio si rivolge al mercato delle forniture di generi alimentari di prima necessità , soprattutto quelli in confezioni pesanti e difficili da trasportare, un settore che in Giappone vede già  un’agguerrita concorrenza tra le maggiori catene di supermercati. I clienti, secondo le indiscrezioni dello Yomiuri, potranno scegliere i prodotti e indicare la frequenza delle consegne, da un minimo di un mese a un massimo di sei, mentre sarebbe già  al vaglio di Amazon l’ipotesi di introdurre anche un intervallo inferiore ai 30 giorni. (ANSA).
YY2-FT/ S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)