GB: SPOPOLANO SU FACEBOOK PAGINE SU REGINA, UFFICIALI E NON

GB: SPOPOLANO SU FACEBOOK PAGINE SU REGINA, UFFICIALI E NON
LONDRA
(ANSA) – LONDRA, 9 NOV – Guerra su Facebook tra repubblicani e monarchici. Una pagina del social network dedicata alla monarchia britannica, da poco istituita da Buckingham Palace per aggiornare il popolo del web su tutti gli impegni ufficiali della sovrana e della sua famiglia, ha provocato una pioggia di commenti e la nascita di una serie di pagine non ufficiali che si prendono gioco di Elisabetta. Dai nazionalisti che vogliono l’indipendenza della Cornovaglia, agli argentini che chiedono la restituzione delle Malvinas, fino ai repubblicani infuriati dal costo della monarchia, sono moltissimi ad aver pubblicato commenti incendiari o osceni sull’84enne regina sulla pagina non ufficiale ‘The Queen’, dove si sono riversati tutti i ‘dissidenti’. E le foto non sono da meno: c’é Elisabetta alla guida di un’auto con una pistola munita di silenziatore in mano, sul trono con addosso una maglietta dell’Arsenal, vestita con un’uniforme di McDonalds, in mezzo a due dei suoi corgi con addosso una corona. Piccata è stata la reazione dei monarchici: “Perché vi unite a questo gruppo soltanto per lasciare commenti offensivi? Andatevene da un’altra parte!”. I sostenitori della monarchia che si sono uniti al gruppo British Monarchy, circa 160.000, sono comunque per ora più numerosi dei dissidenti di The Queen, 60.000 in tutto. (ANSA).
YK4-RP/ S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)