Scuola/ Alle medie statali arrivano 8 mila lavagne multimediali

Apc-*Scuola/ Alle medie statali arrivano 8 mila lavagne multimediali
In 4 mila istituti. La inglese Promethean vince la gara europea

Roma, 11 nov. (Apcom) – Una piccola-grande rivoluzione tecnologica arriverà , a partire dall’anno prossimo, nelle scuole medie pubbliche italiane. Promethean, leader mondiale nel mercato delle soluzioni interattive per la didattica e quotata da marzo 2010 alla Borsa di Londra, si è aggiudicata la più importante gara europea per la dotazione di lavagne interattive multimediali per la scuola. Per un valore complessivo di 15 milioni di euro, Promethean fornirà  e installerà  8.000 sistemi di lavagne interattive multimediali (LIM) ActivBoard+2 in circa 4.000 scuole secondarie di primo grado italiane (scuole medie). Lo annuncia la stessa azienda britannica specificando, in una nota, che il bando, gestito e finanziato da ANSAS (Agenzia Nazionale per lo Sviluppo e l’Autonomia Scolastica – ex INDIRE), prevede la fornitura e l’installazione a partire dall’inizio del 2011. Promethean e i suoi partner forniranno una soluzione ActivClassroom (classe digitale) completa, comprendente la LIM ActivBoard+2 con proiettore integrato e altoparlanti audio e il software dedicato ActivInspire. Jean-Yves Charlier, direttore generale di Promethean, ha dichiarato: “Siamo molto onorati di aver vinto questa importante gara in Italia, la terza, in ordine di tempo, nell’Europa continentale, che ha consentito l’introduzione della tecnologia interattiva Promethean nelle scuole, a conferma della qualità , della funzionalità  e dell’efficacia delle nostre soluzioni integrate”. Le lavagne multimediali Promethean sono il simbolo di un nuovo modo di fare lezione e di imparare, dalle scuole dell’infanzia fino all’università , attraverso una serie di strumenti che favoriscono la partecipazione totale degli studenti e aiutano gli insegnanti a rendere più coinvolgente la lezione. Penne magnetiche che interagiscono con lo schermo, telecomandi wireless che permettono agli studenti di rispondere dal posto, tavolette elettroniche che si sostituiscono al quaderno e dialogano con la lavagna, oltre ad un ampio numero di software dedicati ai vari insegnamenti entrano a far parte della vita di aula di tutti i giorni, sostituendosi a gessetti e cancellino.

BOL

111653 nov 10

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)