Internet/ Pd e Udc ad Agcom: no a regole restrittive su web

Apc-Internet/ Pd e Udc ad Agcom: no a regole restrittive su web
Diritto d’autore non sia demandato a regolamento amministrativo

Roma, 23 nov. (Apcom) – “Sulla scia del decreto Romani si continuano a produrre danni, applicando a Internet le regole dei vecchi media. Lo dichiarano i parlamentari Paolo Gentiloni del Partito Democratico e Roberto Rao dell’Unione di Centro. “Ci riferiamo – aggiungono – ai regolamenti che Agcom sta per varare su Web TV e diritto d’autore”. “Colpisce che l’Autorità  che aveva criticato il decreto Romani perché incoerente con il quadro comunitario e per il rischio di ‘interventi limitativi’ sulla rete, oggi si muova in quella scia.
Non è giusto imporre alle Web TV una ‘tassa’ che denuncia un intento assurdamente punitivo. Non è accettabile – proseguono i due parlamentari – che il diritto d’autore nell’era di Internet sia demandato a un semplice regolamento amministrativo, al di fuori di un confronto pubblico e di un coinvolgimento parlamentare, per di più ispirato a una logica restrittiva”. “Ci auguriamo – concludono Gentiloni e Rao – che Agcom consideri con maggiore attenzione i regolamenti in discussione, evitando di appesantire la rete con regole limitative e velleitarie”.

Red/Mdr

231649 nov 10

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi