GARA FREQUENZE; UE, VERIFICHEREMO TRASPARENZA E APERTURA

TV: GARA FREQUENZE; UE, VERIFICHEREMO TRASPARENZA E APERTURA
BRUXELLES
(ANSA) – BRUXELLES, 24 NOV – La Commissione Ue valuterà  il regolamento per la gara di assegnazione di cinque frequenze nazionali (multiplex) per le trasmissioni in digitale terrestre per assicurasi che rispetti i criteri di apertura, trasparenza e non discriminazione. E’ quanto riferisce la portavoce del commissario Ue alla concorrenza, Joaquin Almunia, interpellata sul regolamento che dovrebbe essere varato domani dall’Autorità  italiana. “La Commissione Ue aspetta di ricevere (dall’Italia) il testo del regolamento per verificare che la gara si faccia in piena conformità  con le regole per l’allocazione delle frequenze digitali, in modo tale da essere aperta a tutti, trasparente e non discriminatoria”, ha dichiarato Amelia Torres. Il 20 luglio scorso, la Commissione Ue ha dato luce verde alla partecipazione di News Corp alla gara per l’assegnazione delle frequenze multiplex, a condizione che Sky trasmetta in chiaro e gratuitamente sul digitale terrestre per almeno cinque anni. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi