WIKILEAKS: USA ANNUNCIANO GIRO VITE SU GESTIONE FILE RISERVATI

WIKILEAKS: USA ANNUNCIANO GIRO VITE SU GESTIONE FILE RISERVATI

(AGI/AFP) – Washington, 29 nov. – Gli Stati Uniti rivedranno le procedure per la gestione dei documenti riservati, alla luce della pubblicazione di centinaia di migliaia di cablogrammi diplomatici su Wikileaks. L’Ufficio per la Gestione e il Bilancio ha ordinato un approfondito riesame della sicurezza delle informazioni in tutte le agenzie federali. “La recente irresponsabile divulgazione da parte di Wikileaks è risultata in un danno significativo per la nostra sicurezza nazionale”, ha osservato il direttore Jacob Lew. “Qualsiasi incapacità  da parte delle agenzie di salvaguardare le informazioni riservate è inaccettabile e non sarà  tollerata”. (AGI) Sar

WIKILEAKS: USA ANNUNCIANO GIRO VITE SU GESTIONE FILE RISERVATI (2)

(AGI/AFP) – Washington, 29 nov. – In base alla direttiva dell’Ufficio, le nuove procedure dovranno garantire che “ai dipendenti non sia fornito accesso a più documenti riservati di quelli necessari per svolgere efficacemente il proprio lavoro”. Inoltre saranno introdotte “restrizioni nell’uso e nella possibilità  di copiare le direttive riservate del governo”. (AGI) Sar

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)