Wikileaks/ Onu apre inchiesta su presunti maltrattamenti Manning

Wikileaks/ Onu apre inchiesta su presunti maltrattamenti Manning
Militare detenuto in attesa di giudizio

Roma, 23 dic. (Apcom) – Le Nazioni Unite hanno aperto un’inchiesta sui presunti maltrattamenti ai quali sarebbe sottoposto il militare statunitense Bradley Manning, presunta fonte dei cablogrammi diplomatici riservati diffusi dal sito di WikiLeaks e detenuto in una base dei marines in attesa di processo.
Come riporta il quotidiano britannico The Guardian, la denuncia è arrivata all’ufficio di Manfred Nowak, responsabile dell’Onu per i casi di tortura: secondo i suoi sostenitori, Manning sarebbe tenuto in isolamento per 23 ore al giorno, circostanza smentita dal Pentagono secondo il quale il militare – detenuto nel carcere di Quantico – può fare esercizio e ha accesso a giornali e visitatori.

Mgi

230927 dic 10

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi