Rai/ Tiziana Ferrario: Il direttore decide ma non può emarginare

Rai/ Tiziana Ferrario: Il direttore decide ma non può emarginare
Il Tg1 purtroppo è un telegiornale di parte

Roma, 30 dic. (TMNews) – La sentenza che reintegra Tiziana Ferrario alla conduzione del Tg1 “significa che nel nostro paese il principio di legalità  e di rispetto delle regole prevale ancora su quello dell’autorità  e sull’arroganza”. Lo dice la stessa Ferrario intervistata da Repubblica. “Oggi il Tg1 – aggiunge la giornalista – è un telegiornale di parte e non lo dico solo io ma anche l’Agcom. Anche i telespettatori se ne sono accorti a giudicare dal calo degli ascolti e questo mi dispiace molto perché è il mio giornale”. La sentenza del Tribunale di Roma a favore di Ferrario “non è la prima decisione del genere che tutela la professionalità  del giornalista. Nessuno mette in discussione i poteri di un direttore se vengono esercitati nel rispetto delle regole. Tra questi poteri sicuramente non c’è quello di emarginare dei colleghi e non farli lavorare”.

Luc

301016 dic 10

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi