Rai: sindacati, con piano Masi a rischio Raiway e digitale

10 Jan 2011 18:02 CEST Rai: sindacati, con piano Masi a rischio Raiway e digitale
Dowjones

ROMA (MF-DJ)–Il piano industriale del direttore generale Mauro Masi mette in pericolo i tempi e la realizzazione del digitale terrestre in Rai. “I lavoratori di RaiWay che stanno garantendo, con alti standard qualitativi, il passaggio al digitale terrestre -dichiarano in una nota congiunta Slc Cgil, Uilcom Uil, Ugl Telecomunicazioni e Snater- temono per il futuro del servizio pubblico e di conseguenza per il loro posto di lavoro”.

“Il lavoro e la qualita’ del prodotto sono strettamente legati alla proprieta’ delle infrastrutture. Le torri, che secondo il piano industriale dovrebbero essere cedute -spiegano le sigle sindacali- sono lo strumento fondamentale per la diffusione del segnale e, negli ultimi anni, anche un importante elemento di business. Reputiamo le torri strumenti irrinunciabili per la funzione del servizio pubblico”.

Raiway, proseguono i sindacati, “e’ una delle poche societa’ del Gruppo Rai ad aver chiuso l’anno 2009 in attivo e ad aver prodotto risparmio per milioni di euro grazie alla spinta e disponibilita’ dei dipendenti e dei sindacati a internalizzare attivita’ rinunciando ad appalti onerosi. Per questo non solo e’ assolutamente incomprensibile la volonta’ di fare cassa con un tale patrimonio per poi dover affrontare un affitto pesantissimo, ma apre seri interrogativi sulla gestione amministrativa dell’azienda e sui controlli che su di essa devono esercitare gli organi competenti. Non da ultimo -ricordano i sindacati- il termine per la completa digitalizzazione del territorio nazionale, fissato per legge a dicembre 2012, e’ stato anticipato dal ministro Romani al 2011: tale operazione costa milioni di euro alla Rai”.

Le organizzazioni sindacali chiedono a Masi ed al Cda, che “dal piano industriale vengano stralciate le esternalizzazioni e le cessioni. Raiway puo’ incrementare fortemente le entrate, proponendosi ai nuovi assegnatari delle frequenze digitali come operatore di rete”. com/ren

 
 
(END) Dow Jones Newswires

January 10, 2011 12:02 ET (17:02 GMT)

Copyright (c) 2011 MF-Dow Jones News Srl.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo