INTERNET: GOOGLE-POLIZIA A STUDENTI,NAVIGAZIONE RESPONSABILE

INTERNET: GOOGLE-POLIZIA A STUDENTI,NAVIGAZIONE RESPONSABILE
AL VIA PROGETTO ‘NON PERDERE LA BUSSOLA’;MELONI,EVITARE TRAPPOLE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 11 GEN – Insegnare ai ragazzi che navigano in rete e frequentano i social network un uso responsabile del web, senza correre i rischi connessi alla privacy, al caricamento di contenuti inappropriati ed all’adozione di comportamenti pericolosi per se e per gli altri. E’ l’obiettivo del progetto ‘Non perdere la bussola’, promosso da Google/YouTube e Polizia postale con il sostegno del ministero della Gioventù. L’iniziativa è stata presentata dai ministri dell’Interno e della Gioventù, Roberto Maroni e Giorgia Meloni. “Internet – ha spiegato Meloni – fa ormai parte del mondo dei ragazzi, ma spesso chi dovrebbe indirizzarli rischia di non avere le competenze tecniche adeguate. Ringrazio perciò la Polizia Postale e Google che, con questa rinnovata alleanza tra pubblico e privato, offrono a tutte le scuole che ne faranno richiesta una nuova doppia opportunità  di formazione: per i ragazzi e per gli educatori. Imparare a utilizzare la rete in maniera consapevole, evitando le trappole di cui è disseminata, vuol dire affrontare il futuro con una marcia in più”. Le scuole interessate possono aderire al progetto scrivendo a polizia.comunicazioni@interno.it. Agenti della Polizia postale terranno workshop formativi su diversi argomenti: la tutela della privacy; la ‘netiquette’ e le norme della community; i contenuti generati dagli utenti; come flaggare contenuti inappropriati; il cyberbullismo; la tutela del copyright. Nella edizione dello scorso anno gli esperi della polizia postale hanno incontrato 180mila studenti di oltre 450 scuole di tutta Italia. Quest’anno, ha annunciato i direttore delle specialità  della polizia, Oscar Fioriolli, “si punta a coinvolgere 200mila ragazzi”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)