= L.IMPEDIMENTO:COSTITUZIONALISTA, TOGHE POSSONO SINDACARE

= L.IMPEDIMENTO:COSTITUZIONALISTA, TOGHE POSSONO SINDACARE
POTRANNO SEMPRE DIRE ‘NO’ PER IMPEGNI RITENUTI NON NECESSARI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 14 GEN – Con la sentenza della Corte Costituzionale sul legittimo impedimento, “i processi potranno andare avanti più velocemente” e i giudici potranno sindacare su tutto. E’ il commento di Giovanni Pitruzzella, professore di diritto costituzionale, intervistato dal Giornale. La differenza, rispetto al passato, secondo Pitruzzella è che “il giudice, nei casi previsti dalla legge, è tenuto a motivare nel dettaglio perché respinge la richiesta – afferma – . Direi che dal punto di vista pratico, è quasi ininfluente”. I giudici potranno sindacare su tutto, “dal Consiglio dei ministri, all’incontro con l’ambasciatore straniero. Il giudice potrà  sempre dire no, questo impegno non è indispensabile proprio quel giorno”. E, in in questo caso, si potrà  ricorrere alla Corte Costituzionale, per la quale ora “si aprono nuovi scenari”. Scenari che pongono l’organo di Stato ad essere sovraesposto mediaticamente, il che ne “svilisce l’autorevolezza”. Alla luce della sentenza, secondo Pitruzzella, ora il referendum dell’Idv sul legittimo impedimento “potrebbe diventare uno strumento plebiscitario, usato dagli uni e dagli altri pro o contro Berlusconi”. E, in ogni caso, la decisione dei giudici lascia “aperto il conflitto tra magistratura e politica”.(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi