EDITORIA: EPOLIS; SIDDI, IMPRENDITORI PIRATA DOVRANNO PAGARE

Condividi

EDITORIA: EPOLIS; SIDDI, IMPRENDITORI PIRATA DOVRANNO PAGARE
(V. EDITORIA: TRIBUNALE CAGLIARI DECRETA..’ DELLE 12.27)
BERGAMO
(ANSA) – BERGAMO, 14 GEN – “I colleghi di Epolis sono vittime di un disastro sociale che degli imprenditori indefinibili hanno costruito. Editori pirata che dovranno pagare per quanto hanno fatto sul piano umano, sociale, giudiziario. Sappiano questi pseudo editori che la Fnsi metterà  in atto ogni azione possibile per difendere e tutelare i lavoratori di Epolis dalle scorrerie di questi ladri di sogni”. Lo ha detto il segretario della Fnsi, Franco Siddi, al Congresso di Bergamo, rendendo noto che “poche ore fa un giudice di Cagliari ha dichiarato il fallimento della società  Epolis. E’ una notizia di estrema gravità  per tutti i giornalisti che intendo portare a conoscenza del Congresso”. “L’editore di Epolis Bari – ha proseguito -, appena subentrato ai protagonisti del fallimento, sta ancora utilizzando quel marchio forse illegittimamente. Gli chiediamo di restituirlo immediatamente ai giornalisti. Noi resteremo accanto ai colleghi, ai quali assicuriamo la solidarietà  operosa della nostra protezione sociale e previdenziale. Ma ancora di più perseguiremo giustizia ed esigeremo con forza che i responsabili paghino un dissesto che sconvolge vite, professionalità , famiglie, obbligando tutti i giornalisti italiani a farsi carico di oneri previdenziali e tre mesi di stipendi e assegni sociali non pagati. Questi signori vanno fermati prima che facciano altri disastri”.(ANSA).