CINA: TAM TAM INTERNET SALVA CONTADINO DA ERGASTOLO PER FRODE

Condividi

CINA: TAM TAM INTERNET SALVA CONTADINO DA ERGASTOLO PER FRODE

(AGI) – Pechino, 14 gen. – Il tam-tam su internet salva un contadino cinese dalla prigione a vita. Shi Jianfeng, condannato all’ergastolo per aver frodato il fisco usando targhe militari per evitare di pagare i dazi autostradali, ha ottenuto una revisione del processo grazie a un’intensa campagna lanciata dai blogger cinesi. La corte di Pingdingshan, nella provincia di Henan, aveva inizialmente ritenuto Jianfeng colpevole di aver evaso le tasse per 3,7 milioni di yuan (350 mila euro). Nei 2400 viaggi compiuti dai suoi due camion per trasportare ghiaia e sabbia, il contadino era infatti riuscito a non pagare i dazi stradali, utilizzando sui suoi veicoli false targhe militari che consentono l’esenzione. Di qui la condanna all’ergastolo, che tuttavia ha suscitato una vera e propria rivolta nella rete. I commenti indignati si sono moltiplicati, finche’ i giudici hanno deciso di ritornare sui loro passi. Il caso di Jianfeng “ha riscosso l’interesse dei media e suscitato un dibattito non appena il verdetto e’ stato emesso”, hanno reso noto attraverso un comunicato pubblicato sul sito internet del tribunale. “La corte del Popolo di Pingdingshan ha reagito positivamente e ha immediatamente dato vita a un organismo incaricato di revisionare” il processo. (AGI) Rmi