GIORNALISTI: SIDDI, GRAVE MESSAGGIO MINACCE PER NELLO REGA

Condividi

GIORNALISTI: SIDDI, GRAVE MESSAGGIO MINACCE PER NELLO REGA
C’E’ DA CHIEDERSI SE ATTUALE PROTEZIONE NON SIA INSUFFICIENTE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 18 GEN – “Veramente grave è il messaggio che il collega Nello Rega di Televideo Rai di Potenza ha trovato nella cassetta delle lettere a Roma. Non solo per le minacce esplicite di morte che sono scritte ma soprattutto perché, nonostante la protezione della polizia finalmente ottenuta, questi ignoti malviventi hanno potuto, in maniera indisturbata, minacciare ancora il nostro collega”. Lo afferma il segretario della Fnsi, Franco Siddi, in merito alla lettera recapitata ieri al giornalista più volte minacciato dal 2009 dopo la pubblicazione del libro ‘Diversi e divisi’, sulla convivenza tra islamici e cristiani. “C’é da chiedersi se l’attuale protezione non sia insufficiente in relazione alla pericolosità  e alla penetrabilità  delle azioni di questi criminali – aggiunge Siddi in una nota -. Oltre alla protezione chiediamo che le forze di polizia e la magistratura si attivino nella ricerca dei mandanti e degli esecutori i queste minacce e attentati veri e propri come quello nella notte tra il 6 e 7 gennaio scorso quando fu preso a pistolettate mentre guidava la sua auto. Forse nel libro ‘Diversi e divisi’ che Nello Rega ha scritto, sulla difficile coesistenza tra cristiani e musulmani, può essere trovata traccia di chi in queste settimane sta minacciando di morte il collega di Televideo Rai”. (ANSA)