INTERNET: NUOVA TRUFFA ONLINE, ITALIA VITTIMA DEL ‘VISHING’

Condividi

INTERNET: NUOVA TRUFFA ONLINE, ITALIA VITTIMA DEL ‘VISHING’
MILANO
(ANSA) – MILANO, 19 GEN – Le truffe informatiche si evolvono di anno in anno, di pari passo con la tecnologia, a volte addirittura superandola. E’ il caso del ‘vishing’, l’ultima evoluzione del ben più noto phishing, che ha già  colpito più volte in Italia ma che vedrà  a breve un vero e proprio ‘boom’. A dirlo sono gli esperti, che oggi a Milano hanno presentato un’indagine condotta dall’Unicri, agenzia delle Nazioni Unite per la prevenzione del crimine, commissionata da Cpp, azienda specializzata nella protezione informatica. Il phishing, storpiatura della parola inglese che significa ‘pescare’, usa spesso finte email come una vera e propria esca. Questi messaggi copiano in tutto e per tutto le comunicazioni che un utente riceve ad esempio dalla propria banca; e l’utente, in buona fede, risponde ai truffatori dando loro i propri dati personali, le password o la carta di credito. L’evoluzione della truffa è invece il ‘vishing’, che unisce il phishing al Voip, ovvero le telefonate via internet. “Il Voip – spiega Raoul Chiesa, hacker e membro dell’Unicri, nonché uno dei più grandi esperti di sicurezza informatica d’Italia – somma le vulnerabilità  della telefonia tradizionale con quelle di internet. Nel vishing può succedere che il cyber criminale si spacci per una banca, facendo addirittura comparire il vero numero dell’istituto di credito sul display dell’utente, e ottenere da lui i dati personali. Ma il criminale può anche attaccare i call center che le banche delocalizzano ad esempio in Romania perché più economici e, con l’aiuto di potenti software, riesce a carpire i dati dell’utente senza che né lui né la banca se ne accorgano”. Questa nuova truffa online “per fortuna non è ancora diffusissima in Italia – conclude Chiesa – ma si vedono già  i primi casi”. In America e in Asia, invece, il vishing è già  una realtà  quotidiana. (ANSA).