EDITORIA: LE MONDE, TENSIONI SU ITER NOMINA NUOVO DIRETTORE

EDITORIA: LE MONDE, TENSIONI SU ITER NOMINA NUOVO DIRETTORE
PARIGI
(ANSA) – PARIGI, 24 GEN – C’é aria di scontro nel quartier generale del quotidiano Le Monde, dove il procedimento di nomina del nuovo direttore si sta rivelando più accidentato del previsto. Lo rivela il quotidiano economico Les Echos, che cita documenti interni per mostrare le crescenti tensioni tra i nuovi azionisti di maggioranza e i dipendenti della testata. Lo scontro, racconta Les Echos, riguarderebbe il metodo di designazione del direttore, articolato in tre fasi: colloqui personali per tutti i 13 candidati con il presidente del consiglio di sorveglianza Pierre Bergé e quello del consiglio di gestione Louis Dreyfus, individuazione di una short list di tre o quattro candidati da proporre a un “comitato allargato”, selezione del prescelto da parte di questo comitato e passaggio al voto della Società  dei redattori (Srm), che devono accettarlo con almeno il 60% dei consensi. Un percorso lungo e articolato che non è piaciuto alla Srm e alle altre società  dei dipendenti, che hanno annunciato ieri con una nota interna la sospensione della loro partecipazione a causa di “evidenti divergenze con gli altri partecipanti”. (ANSA)
Z13/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo