EDITORIA: LEGA, IN MILLEPROROGHE RIPRISTINARE FONDI TOLTI

EDITORIA: LEGA, IN MILLEPROROGHE RIPRISTINARE FONDI TOLTI
(ASCA) – Roma, 31 gen – ”Con il nostro emendamento al milleproroghe chiediamo di ripristinare nel decreto quello che nello stesso provvedimento e’ stato tolto all’editoria per finanziare altri capitoli”. Alla vigilia del pronunciamento delle Commissioni Affari Costituzionalita’ e Bilancio del Senato sull’ammissibilita’ e copertura finanziaria degli emendamenti al decreto milleproroghe, il senatore della Lega Nord Roberto Mura, intervistato dall’agenzia radiofonica Area, sollecita il via libera alla proposta di modifica, firmata da tutti i gruppi politici, che chiede di riportare da 50 a 100 milioni di euro i contributi per l’editoria, come previsto dalla precedente legge di stabilita’. ”Si e’ trattato di uno scippo – afferma Mura – che ha tolto qualcosa che era dovuto. Per questo sono moderatamente ottimista sulla possibilita’ che la nostra richiesta venga accolta. Certo – aggiunge – sara’ difficile per il futuro arrivare alle stesse cifre stanziate in passato per i contributi diretti”. L’esponente del Carroccio sollecita, per il futuro ”una grande riforma dell’editoria, per fare in modo che ogni anno non si torni a lottare per lo stesso motivo: i contributi pubblici sono impopolari – spiega – ma sono necessari per la sopravvivenza di tanti piccoli giornali, locali o di partito, che garantiscono il pluralismo dell’informazione. C’e’ bisogno – conclude Mura – di una legge che faccia pulizia, dando a chi realmente fa informazione la possibilita’ di confrontarsi sul mercato ed eliminando tutti quei soggetti che percepiscono i contributi statali senza averne diritto”.
red-lsa/sam/rob

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo