INTERNET: ASSOCIAZIONI,STOP REGOLAMENTO AGCOM DIRITTO AUTORE

INTERNET: ASSOCIAZIONI,STOP REGOLAMENTO AGCOM DIRITTO AUTORE
LETTERA PER CHIEDERE MORATORIA E INTERVENTO PARLAMENTO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 31 GEN – Una moratoria sul regolamento dell’Autorità  per le Garanzie nelle Comunicazioni sul diritto d’autore contro il rischio di censura. La chiedono Adiconsum, Agorà  digitale, Altroconsumo, Assonet-Confesercenti, Assoprovider-Confcommercio, Studio legale Sarzana e associati in una lettera aperta ai parlamentari. Nel mirino – si legge nella lettera, “un meccanismo che consentirà  di inibire completamente l’accessibilità  ai siti posti fuori dal territorio italiano e di rimuovere contenuti sospettati di violare il diritto d’autore in modo automatico e prescindendo da qualsiasi requisito di colpevolezza accertato dall’autorità  giudiziaria” Le associazioni propongono che “nessuna nuova regolamentazione sia adottata fino a che il Parlamento non riuscirà  ad essere sede di un grande dibattito pubblico alla ricerca di nuovi equilibri tra diritto d’autore e l’accesso alla conoscenza, come la stessa Autorità  Garante auspica, scongiurando il pericolo di nuove censure”. “Ci appelliamo ai parlamentari di tutti gli schieramenti – prosegue la lettera – per ridare al Parlamento il ruolo di interlocutore ineliminabile con la società  civile, e di rispettare il principio di separazione dei poteri dello Stato”. “Chiediamo (www.sitononraggiungibile.it) che il diritto d’autore – sostengono ancora le associazioni – sia regolamentato in modo da garantire che anche nella sfera digitale ci sia il giusto equilibrio tra i diversi interessi presenti nella società , per evitare che divenga un sistema di controllo e di censura pervasivo”. (ANSA).
CAS/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)