MILLEPROROGHE: EDITORIA; MEDIACOOP, ORA SI’ DEFINITIVO AULA

MILLEPROROGHE: EDITORIA; MEDIACOOP, ORA SI’ DEFINITIVO AULA
ROMA
(ANSA) – ROMA, 11 FEB – “Non è quanto era stato richiesto dai Parlamentari e tuttavia lo stanziamento deciso, se confermato dall’aula la prossima settimana, consentirebbe di scongiurare il rischio della chiusura di numerose testate giornalistiche cooperative, non profit e di partito e la perdita di oltre 4.000 posti di lavoro tra giornalisti e poligrafici”. E’ quanto rileva in nota nota Mediacoop ricordando che ieri le commissioni Affari Costituzionali e Programmazione Economica e Bilancio del Senato hanno stanziato 15 milioni a sostegno dell’emittenza locale ed approvato un emendamento bipartisan che “reintegra con 30 milioni di Euro il Fondo Editoria che il testo originario del decreto Milleproroghe aveva inopinatamente ridotto di 50 milioni”. Ancora una volta, fa notare l’associazione “va dato atto al Parlamento di essersi fatto carico di correggere le improvvide decisioni del Governo. E’ quanto accade ormai da oltre 5 anni. E’ sperabile – conclude – che il governo non torni più a ripetere comportamenti e decisioni che attentano al pluralismo dell’informazione e limitano drasticamente il diritto dei cittadini ad essere pienamente e correttamente informati”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo