Mediaset/ La difesa: Berruti doveva essere assolto

Mediaset/ La difesa: Berruti doveva essere assolto

No pene accessorie, e quindi no interdizione pubblici uffici

Milano, 24 feb. (TMNews) – “Berruti doveva essere assolto, ci abbiamo creduto, la corte ha fatto altre valutazioni”. Lo dice l’avvocato Giorgio Perroni, difensore di Massimo Maria Berruti, il deputato del Pdl condannato a 2 anni e 10 mesi di reclusione per riciclaggio in relazione a presunti fondi neri dei diritti tv di Mediaset. L’avvocato dice di prendere atto che non ci sono pene accessorie e che, di conseguenza, non ci sarà  l’interdizione dai pubblici uffici, con Berruti che potrà  conservare il seggio da deputato.

“Ma – spiega Perroni – non ritengo una mediazione la pena più bassa rispetto alle richieste del pm, anche se per ogni altra valutazione dovrò leggere la motivazione e poi ricorrere in Cassazione”. L’avvocato Perroni conferma che c’è un rischio prescrizione fissato al 27 febbraio, cioè tra quattro giorni, ma che nel caso in cui il ricorso in Cassazione dovesse essere dichiarato inammissibile farebbe fede la data della sentenza d’appello e la condanna resterebbe valida. Si tratta comunque di una condanna coperta dall’indulto.

Frk/Ral

241618 feb 11

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo