EDITORIA: PERINA ESONERATA DAL SECOLO, NON TOLLERANO VOCE LIBERA

EDITORIA: PERINA ESONERATA DAL SECOLO, NON TOLLERANO VOCE LIBERA

(AGI) – Roma, 22 mar. – “Il cambio di linea portera’ alla morte del ‘Secolo d’Italia’. Se vogliono farne un altro giornale tipo ‘Libero’, sanno benissimo che non c’e’ mercato”. Flavia Perina non guidera’ piu’ il ‘Secolo d’Italia’. “E’ una cosa stupefacente – dice al telefono -, non hanno il minimo rispetto delle regole. Mi aspettavo questa cosa, ma credevo che ci fosse un colloquio, un confronto. E invece niente. La verita’ – prosegue l’esponente di Fli – e’ che il Pdl non riesce a tollerare una voce di liberta’. Hanno le tv, i grandi giornali, ma una voce libera per loro era troppo…”. Flavia Perina spiega: “Ho appreso oggi, da una lettera a firma del presidente del nuovo consiglio di amministrazione del ‘Secolo d’Italia’, Giuseppe Valentino, del mio esonero dalle funzioni di direttore politico. La lettera mi e’ stata consegnata da una impiegata…. La cosa incredibile – conclude – e’ la modalita’, l’assoluta mancanza di stile”. (AGI) Gil

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo