EGITTO: HRW,CONDANNA BLOGGER DURO COLPO LIBERTA’ ESPRESSIONE

EGITTO: HRW,CONDANNA BLOGGER DURO COLPO LIBERTA’ ESPRESSIONE
IL CAIRO
(ANSA) – IL CAIRO, 12 APR – La condanna a tre anni di reclusione del blogger egiziano 25enne, Maikel Nabil, “potrebbe essere il peggior colpo contro la libertà  di espressione in Egitto da quando il governo Mubarak imprigionò il primo blogger per 4 anni nel 2007”. A denunciarlo è Joe Stork, vicedirettore per il Medio Oriente di Human Rights Watch, l’Ong per la difesa dei diritti umani basata a New York, secondo il quale la condanna pronunciata ieri “non solo è severa, ma è stata anche emessa da un tribunale militare dopo un processo ingiusto”. Il giovane blogger è il primo ad essere condannato dalla fine del regime di Hosni Mubarak, l’11 febbraio, e i suoi capi di imputazione sono di avere insultato l’establishment e di aver criticato la rivoluzione. Human Rights Watch sollecita quindi le forze armate, che di fatto governano il paese attualmente, a far cadere tutti i capi di imputazione contro Nabil e a rilasciarlo immediatamente, visto che questa sentenza diventerà  definitiva solo se ratificata dal capo del distretto militare. (ANSA).
CLG/VIT S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)