VATICANO: OSSERVATORE ROMANO LANCIA NUOVO SITO INTERNET

VATICANO: OSSERVATORE ROMANO LANCIA NUOVO SITO INTERNET
CITTA’ DEL VATICANO
(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 18 APR – Con l’inizio del settimo anno di pontificato di Benedetto XVI, dal 19 aprile 2011 “L’Osservatore Romano” lancia il suo nuovo sito. Sostenuto con efficacia dal Servizio Internet Vaticano e dalla società  informatica Everett – si legge nell’annuncio sull’edizione cartacea del quotidiano che uscirà  domani – il giornale della Santa Sede sarà  così accessibile nelle sue diverse edizioni (oltre al quotidiano, quelle settimanali in italiano, inglese, tedesco, francese, spagnolo, portoghese e il mensile in polacco). Per le edizioni settimanali e mensile sarà  possibile attivare subito abbonamenti elettronici, mentre l’accesso al quotidiano – in rete nel tardo pomeriggio (ora di Roma), cioé subito dopo la pubblicazione e prima ancora che arrivi nelle edicole – sarà  gratuito fino al prossimo 31 agosto (gli abbonamenti decorreranno dal 1° settembre). Sul sito del giornale della Santa Sede (www.osservatoreromano.va) i testi del quotidiano saranno in italiano e progressivamente nelle altre lingue, a partire dall’inglese. (ANSA).
BOS/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)