AMMINISTRATIVE: VERNA, RAI CENSORIA SE RINUNCIA A PROIEZIONI

AMMINISTRATIVE: VERNA, RAI CENSORIA SE RINUNCIA A PROIEZIONI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 19 APR – “Lasciare alle altre emittenti le proiezioni su una competizione elettorale così cruciale in questa travagliata fase politica del paese vuol dire gettare la spugna e rinunciare al ruolo di servizio pubblico” . Lo dice il segretario dell’usigrai Carlo Verna, che commenta le indiscrezioni pubblicate oggi dal quotidiano La Repubblica. E sottolinea: “Si tratterebbe, se venissero confermate le anticipazioni di stampa, di una scelta ridicola e censoria. C’é da immaginarsi il dibattito sulle reti Rai tra politici che farebbero continuo riferimento alle proiezioni provenienti dalle altre emittenti, una sorta di invito a cambiare canale. Perché – conclude Verna – i direttori di testata non si ribellano come hanno saputo fare i loro giornalisti partecipando in massa al nostro referendum su Masi? Il cda non considera grave una decisione del genere , a quanto pare senza un dibattito consigliare?”. (ANSA).
LB/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi