Russia/ Alleanza Google-Mosfilm: online capolavori cinema Urss

Russia/ Alleanza Google-Mosfilm: online capolavori cinema Urss

Contro la pirateria, su Youtube oltre 50 tra i titoli più famosi

Mosca, 27 apr. (TMNews) – I capolavori del cinema sovietico sbarcano sul web grazie a un accordo tra Google e la casa cinematografica Mosfilm che sulla piattaforma Yuotube ha pubblicato una cinquantina di film visibili gratuitamente in versione originale e con sottotitoli in diverse lingue straniere. L’iniziativa è stata annunciata oggi da un comunicato della stessa Mosfilm, la quale ha fatto sapere che ogni settimana, sul canale www.youtube.com/Mosfilm, aggiungerà  cinque nuove pellicole. Per gli appassionati del genere, sono già  diversi i cult a cui si può accedere solo con un click: da ‘Il Bianco sole del deserto’, di Vladimir Motyl, un western ambientato in Asia centrale sulle avventure di un soldato sovietico a ‘La nuova professione di Ivan Vasilievich’, commedia brillante su uno scienziato che inventa una macchina del tempo fino a ‘Ironia del destino’, commedia romantica su un uomo ubriaco la notte di Capodanno. Scopo del progetto, spiegano dalla Mosfilm, è “offrire al pubblico l’opportunità  di guardare legalmente e in buona qualità  i nostri video e bloccare la pirateria”. Ai tempi dell’Urss, la Mosfilm era uno degli studio cinematografici più grandi del mondo, che il potere politico utilizzava ampiamente come mezzo di propaganda interna e estera. Qui hanno lavorato alcuni dei maggiori registi sovietici, come Andrei Tarkovski e Sergei Eisenstein.

mav

271611 apr 11

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)