WIKILEAKS:USA,RATZINGER CALMO-COLTO,NO ROCKSTAR COME WOJTYLA

WIKILEAKS:USA,RATZINGER CALMO-COLTO,NO ROCKSTAR COME WOJTYLA
L’ESPRESSO; DIFFERENZA CON PREDECESSORE FORSE CHIAVE SUCCESSO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 28 APR – Papa Ratzinger “non vuole clamori ma si concentra su ‘fede e verita’”: “evita udienze private, vuole eliminare l’immagine di rockstar di Wojtyla e riportare il papato nel suo ruolo di promuovere la fede cattolica”. E’ cosi che gli Usa vedono Benedetto XVI. Un papa che alla vigilia del conclave che lo elesse gli Usa consideravano “troppo rigido e troppo geloso delle prerogative della Curia romana”. Un opinione che gli Usa – secondo i cable Wikileaks della diplomazia americana, ottenuti da L’Espresso che gli dedica un articolo nel numero in edicola domani – rividero subito dopo, definendo il nuovo pontefice “più aperto alla discussione ed al dibattito di quanto venga descritto: calmo, colto, timido, non vuole essere sotto i riflettori come il suo predecessore”. “La marcata differenza con il suo predecessore potrebbe essere la chiave del suo successo: la sua abilità  di essere pontefice a modo suo e ignorare le gigantesche scarpe da pescatore che ha ereditato”, proseguono i cable della diplomazia Usa.
PEN/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)