Fastweb: vuole da Metroweb uno sconto di 5 mln annui (Mess)

May 2011 08:56 CEDT Fastweb: vuole da Metroweb uno sconto di 5 mln annui (Mess)

ROMA (MF-DJ)–Fastweb punta a una revisione al ribasso del contratto di fornitura e servizio con Metroweb siglato nel 2003 e valido fino al 2030. L’esito del negoziato potrebbe avere un’influenza sulla procedura di vendita della societa’ che gestisce la fibra ottica a Milano. Oggi, secondo quanto risulta a Il Messaggero, sarebbe in programma un vertice fra la societa’ di banda larga e Stirling Square, il fondo inglese che possiede l’80% di Metroweb. Fastweb chiede uno sconto di circa 5 milioni annui sul contratto che assicura un gettito di circa 10 milioni a quadrimestre, per un totale quindi dell’ordine di 30 milioni l’anno. Fastweb impugna gli accordi perche’ ritiene che a Telecom venga praticato un prezzo piu’ basso. Se dovesse essere accolta la decurtazione diminuirebbe l’ebitda di Metroweb facendo scendere il valore della societa’ e le 4 offerte pervenute venerdi’ scorso sarebbero sottoposte alla condizione sospensiva della definizione del contenzioso con Fastweb. In corsa ci sono la cordata Clessidra-Vodafone-Wind che avrebbe offerto 420 milioni, Axa Infrastructure, Antin, F2i-Intesa Sanpaolo.

red/pev

(END) Dow Jones Newswires

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci