Tlc/ Agcom: Gara frequenze mobili non rinviabile o rete salta

Tlc/ Agcom: Gara frequenze mobili non rinviabile o rete salta
Aumentare gli incentivi alle tv locali

Roma, 14 giu. (TMNews) – La situazione della rete di telecomunicazioni mobili “è preoccupante”. La telefonia mobile registra un`espansione enorme: proiezioni per i prossimi cinque anni a livello mondiale indicano un tasso di crescita annuo medio del 35% per la rete fissa e del 107% per la mobile. Negli ultimi quattro anni il traffico sulla rete mobile è aumentato di 16 volte. Ma senza maggiore disponibilità  di frequenze “l`intasamento del traffico sarà  inevitabile”. Per questo è “più che mai necessaria, più che mai indifferibile la gara per l`assegnazione di ulteriori frequenze alle telecomunicazioni mobili prevista dalla legge di stabilità  2011”. Questo il monito espresso dal Presidente dell`Autorità  per le comunicazioni, Corrado Calabrò nella sua relazione annuale al Parlamento.Secondo Calabrò “il sistema delle comunicazioni elettroniche deve poter reggere l`impatto affinché i benefici della svolta digitale non siano soffocati nella culla”. Condizione indispensabile per il successo della gara è però la “disponibilità  in tempi ravvicinati delle frequenze da assegnare”. Il presidente ha per questo aupicato “un aumento delle risorse previste (240 mln, ndr) a favore delle emittenti locali che è possibile grazie alle regole di gara approvate”. Le frequenze – ha concluso il presidente – “sono un bene scarso, prezioso. Non si può consentire la manomorta delle frequenze”.

Rbr

141118 giu 11

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci