- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

MORTO SAVERIO VERTONE, GIORNALISTA E SCRITTORE DI RAZZA

ANSA/ MORTO SAVERIO VERTONE, GIORNALISTA E SCRITTORE DI RAZZA
IIMPEGNATO IN POLITICA, DOPO PCI ANCHE TRA I ‘PROFESSORI’ DI FI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 1 LUG – Lo scrittore e giornalista Saverio Vertone è morto ieri sera alle 20.45 a Torino per i postumi di alcuni interventi chirurgici. Nato il 17 novembre 1927 a Mondovì , Vertone è stato fine conoscitore della lingua e della cultura tedesche. Negli anni 70 ha diretto la rivista ‘Nuovasocieta”, negli anni 80 è stato editorialista politico e culturale del Corriere della Sera. Milita a lungo nel Partito Comunista Italiano, da cui fuoriesce nel 1983 avvicinandosi al Partito Socialista Italiano. Nel 1994 si avvicina a Mario Segni ed diventa deputato di Forza Italia nel ’96 durante la stagione dei cosiddetti ‘professorì. Ruppe con Silvio Berlusconi respingendo le critiche del Cavaliere nei confronti dell’Ulivo di Romano Prodi. Nel 2001 fu eletto a Torino, nelle file della Margherita. Vertone ha anche collaborato con Repubblica e il Secolo XIX, nonché con la rivista di Macaluso ‘Le ragioni del socialismo’. Ha pubblicato numerosi libri, tra i quali ‘La cultura degli italiani’ (1994) e ‘Le rivoluzioni incrociate: Italia, Europa e mercato globale’ (2001). Molto apprezzato da personaggi come Giuliano Amato e Giulio Tremonti, a Vertone è sempre stata riconosciuta – ricordano diversi suoi amici – una grande libertà  mentale e la capacità  “di saper sbagliare, correggersi e sbagliare meglio”. (ANSA).
TG/ S0A QBXB