INTERNET: 100 AUTORI, SU COPYRIGHT NO MANOVRE PRO PROVIDER

INTERNET: 100 AUTORI, SU COPYRIGHT NO MANOVRE PRO PROVIDER
ROMA
(ANSA) – ROMA, 1 LUG – Al pochi giorni dal pronunciamento dell’Agcom su un’ipotesi di regolamento che blocchi lo sfruttamento illegale delle opere dell’audiovisivo, i 100autori sottolineano con preoccupazione “l’esistenza di manovre che puntano a confondere la libertà  d’accesso alla rete con l’esigenza di tutelare il diritto d’autore, pilastro fondamentale della libertà  d’espressione, a tutto vantaggio di quei soggetti (Telecom e provider) che, veri complici dei pirati della rete, lucrano su cinema, televisione e documentario, nascondendo i loro profitti miliardari dietro la bandiera della difesa della libera circolazione delle opere”. Il consiglio dell’Authority il 6 luglio prossimo dovrebbe decidere di sottoporre a consultazione pubblica, come annunciato ieri dal presidente Corrado Calabrò con un intervento su La Stampa, una bozza di regolamento sul diritto d’autore, dopo una prima valutazione sui lineamenti generali della normativa, già  compiuta dai soggetti interessati. L’Associazione 100autori ribadisce “con fermezza”: “l’impegno a difesa del diritto d’autore, perché esso venga tutelato e remunerato proporzionalmente come in ogni altro Paese del mondo; il pieno sostegno ad ogni strumento che impedisca la pirateria e la diffusione illegale delle opere; l’impegno a combattere la pirateria attraverso forme di offerta legale sul modello di i-Tunes, con tariffe eque, capaci di garantire la fruizione delle opere nel rispetto di una più agevole e protetta circolazione”. “Il diritto d’autore – prosegue la nota – è l’unica garanzia di libertà  per chi racconta storie con un film, una fiction, un documentario. Impediamo a chi lucra sulle nostre opere di continuare ad arricchirsi senza restituire almeno una parte di questi profitti al cinema e alla televisione”. (ANSA).
CAS/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci