Manovra/Pd: Su lodo atto arroganza pro-Berlusconi,è salvacondotto

Condividi

Manovra/Pd: Su lodo atto arroganza pro-Berlusconi,è salvacondotto
Orlando: Pdl ha coda di paglia in attacchi a Vietti

Roma, 5 lug. (TMNews) – “L`unica certezza è che con il 20° provvedimento ad personam è stato offerto l`ennesimo salvacondotto al presidente del Consiglio per sfuggire ai suoi guai con la giustizia. E` una misura di incredibile arroganza che piega il diritto agli interessi personali di Berlusconi”.
Andrea Orlando, responsabile Giustizia del Pd, ha replicato così a chi nel Pdl, come Sacconi e Quagliarello, difendono la norma che sospende l’esecutività  della sentenza sul Lodo Mondadori.
“Che il Pdl abbia la coda di paglia – ha proseguito Orlando – lo dimostrano le reazioni alle parole di Michele Vietti, vice presidente del Csm, che si è limitato a spiegare come questa norma, tra l`altro, introduca odiose disparità  tra processo e processo, tra parti in causa e parti in causa. Si tratta di un atto ancora più odioso perché inserito nello stesso provvedimento con cui si chiede agli italiani pesanti sacrifici per sanare una situazione che ha determinato lo stesso governo. Sacrifici per tutti tranne che per Berlusconi che è l`unico – ha concluso – ‘degno’ di essere salvato”.