Rai/ Oggi in Cda casi ‘Delta’, Santoro e tutela legale

Condividi

Rai/ Oggi in Cda casi ‘Delta’, Santoro e tutela legale
Leone a Intrattenimento. Attesa per Gabanelli, incontri su Dandini

Roma, 7 lug. (TMNews) – L’inchiesta interna sulla presunta struttura Delta che avrebbe puntato al controllo Rai nel 2005, soprattutto dopo le regionali vinte dal centrosinistra. Il caso Santoro e l’accordo tra il giornalista e l’azienda, con un probabile passaggio in Consiglio. La proposta del Dg Lei sull’estensione della tutela legale a chi svolga attività  editoriale in Rai: non solo Gabanelli. Un Cda ricco quello convocato oggi alle 10.30, con un ordine del giorno che alla voce contratti dovrebbe prevedere anche il via libera a quello per Fabio Fazio con Che tempo che fa.
Sarà  il consigliere Alessio Gorla a parlare sull’inchiesta interna, avviata dal Dg Lei su richiesta del vice Commanducci.
Per precisare, dichiarava lunedì in un’intervista a Repubblica, che la vicenda della presunta struttura di controllo voluta da Silvio Berlusconi – secondo quanto emerso dalle intercettazioni sul crac della Hdc di Luigi Crespi – è stata oggetto di un internal audit nel 2007 che non lo coinvolse e oggi non ci sono elementi nuovi. Inchiesta comunque dovuta, ha chiarito ieri Lei in Vigilanza, diffidando però da “processi sommari” fatti prima che “siano accertate eventuali responsabilità  sulla base di fatti puntualmente dimostrati”. Per il Dg l’immagine della Rai non può essere danneggiata sulla base di intercettazioni, linea su cui il Presidente della Commissione Zavoli concorda: servono elementi “fondati” ma certo quei contenuti appaiono inquietanti e per questo fare chiarezza è “indispensabile”.
All’ordine del giorno la proposta del Dg di estendere la tutela legale a tutti coloro che in Rai svolgano attività  editoriale, tema su cui domani il Consiglio ascolterà  il parere dell’ufficio legale per poi esprimersi. Tema su cui il Dg vuole che il Consiglio tutto decida, in modo “consapevole” vista la “portata” della decisione. Passaggio decisivo per il rinnovo del contratto di Milena Gabanelli, fermo proprio sullo scoglio della tutela legale. Ed entro domani potrebbero esserci novità  anche per Serena Dandini, sono previsti incontri della produzione con il Dg. Qui il nodo riguarda la produzione di Parla con me, affidata a Fandango: per Lei vanno seguite le procedure aziendali proprie delle società  pubbliche, quindi gare con più soggetti o gestione interna.
Complesso anche il caso Santoro, che oggi torna in Consiglio dopo che Lei ha messo a disposizione della segreteria gli atti della transazione con il giornalista. Il collegio sindacale dirà  se le modalità  di conclusione dell’accordo rientravano nelle competenze del Dg o se andava coinvolto il Consiglio. Nel primo caso resta comunque in piedi l’ordine del giorno De Laurentiis che impegna il Dg a trovare le soluzioni che possano assicurare la presenza di Santoro in azienda. In caso contrario l’accordo dovrebbe comunque tornare in Consiglio.
In Cda anche una delle nomine previste nel pacchetto Lei fermo da più di un mese, quella di Giancarlo Leone alla Direzione Intrattenimento.