Lodo Mondadori/ Doris: Per pagare c’è tempo, aspettare Cassazione

Condividi

Lodo Mondadori/ Doris: Per pagare c’è tempo,aspettare Cassazione
Intervista alla stampa: Non doveva scendere in politica

Roma, 12 lug. (TMNews) – “C’è ancora un grado di giudizio, la Cassazione. Secondo me può aspettare, comunque, Berlusconi è consigliato da ottimi legali, può stare tranquillo”. Ennio Doris, fondatore di Mediolanum e socio d’affari del premier, Silvio Berlusconi, commenta così, in un’intervista alla stampa, gli sviluppi della vicenda del Lodo Mondadori.
Intervenendo poi sulla crisi che sta di nuovo investendo i mercati finanziari, Italia in primo luogo, Doris osserva: “il governo è solido, la nostra economia è solida e questo attacco della speculazione all’Italia farà  unire di più i partiti che smetteranno di guardare i singoli interessi. E poi – aggiunge – non è mica colpa di Berlusconi se la Borsa italiana va male, sono gli speculatori finanziari che vogliono far fuggire gli investitori per poi comprare azioni e titoli a prezzi più bassi”.
Quanto alle possibilità  che Berlusconi resti ancora in sella in questa fase sottolinea: “io me lo auguro che Berlusconi lasci, così ci guadagna in salute e in qualità  della vita. Ma chi glielo fa fare di andare avanti con tutte le grane della politica?”, si chiede, “fosse per me Berlusconi avrebbe dovuto continuare a fare l’imprenditore e basta. Non avrebbe dovuto candidarsi nel 1994, oggi avrebbe un impero economico più grande di quello di Rupert Murdoch”.