- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Gb/ Scandalo intercettazioni, nuovo arresto della polizia

Circa 4mila le personalità  intercettate illegalmente

Londra, 14 lug. (TMNews) – La polizia britannica ha annunciato l’arresto di un uomo di 60 anni nel quadro dell’inchiesta sullo scandalo legato alle intercettazioni telefoniche del News of the World, il quotidiano del gruppo Murdoch chiuso domenica scorsa.
L’uomo, del quale non è stata rivelata l’identità , è stato prelevato nella sua abitazione questa mattina. E’ “sospettato di cospirazione finalizzata a intercettare communicazioni” ed è stato messo in carcere, ha spiegato il comunicato diffuso da Scotland Yard.
Venerdì la polizia aveva arrestato, prima di concedergli la libertà  condizionata, Andy Coulson, caporedattore del tabloid all’epoca dei fatti e che si è dovuto dimettere a gennaio dal suo posto di direttore della comunicazione del primo ministro David Cameron. Andy Coulson è sospettato di “corruzione e di pirateria di segreterie telefoniche” e l’indagine verte inoltre “su pagamenti indebiti fatti alla polizia”, aveva indicato Scotland Yard.
Il primo ministro ha precisato ieri di fronte al Parlamento che otto persone erano state arrestate in questa fase a seguito di questo scandalo.
Circa 4mila personalità , ma anche i familiari di una ragazza assassinata e dei soldati uccisi in Iraq e in Afghanistan, potrebbero essere stati intercettati dal tabloid negli anni duemila, secondo la polizia. Questa vicenda ha costretto il magnate della stampa australo-americano Rupert Murdoch a chiudere il News of the World e a ritirare la sua offerta di acquisto dell’intero capitale azionario della piattaforma satellitare BSkyB, di cui detiene il 39 per cento.