INTERNET: SPOTIFY DEBUTTA IN USA

Condividi

SERVIZIO MUSICA DIGITALE DISPONE DI 15 MILIONI DI TRACCE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 14 LUG – Dopo mesi di rumors e un accordo con le major, Spotify è finalmente disponibile negli Stati Uniti e lancia la sfida ad Amazon Cloud Drive, Google Music e prossimamente anche a Apple iCloud. A partire da oggi anche gli americani possono utilizzare il servizio di musica digitale con 15 milioni di tracce che ha conquistato tanti europei (ma non è disponibile in Italia) e che starebbe per siglare un accordo con Facebook per ‘Music’. Spotify ha sede in Svezia, più di 10 milioni di utenti di cui 1 milione a pagamento in 7 paesi europei (Svezia, Norvegia, Francia, Finlandia, Gran Bretagna, Spagna e Paesi Bassi). Il servizio propone un’offerta gratis con pubblicità  e un’offerta a pagamento a 4,99 dollari/euro o a 9,99 dollari/euro. Negli Usa sarà  disponibile su tutte le piattaforme su cui è disponibile in Europa (iPhone, Android, Symbian, Windows Mobile e Palm). “Vogliamo vedere come va, lasciare che gli utenti lo usino – ha detto Ken Parks, responsabile dei contenuti Spotify -. E’ veloce e anche semplice da usare”. Secondo indiscrezioni, il servizio ambisce a raccogliere 50 milioni di utenti negli Usa in un anno. “Non è un segreto che abbiamo lavorato insieme in passato – spiega poi Parks a proposito di Facebook – abbiamo un buon rapporto e continueremo a lavorare insieme”. Se l’accordo con il social network verrà  confermato, Spotify potrebbe dare seriamente filo da torcere al mercato ‘cloud’ americano e a colossi come Amazon, Google e soprattutto Apple. Infatti ha anche lanciato un servizio di download musicale sincronizzato con iPod, per sfidare iTunes, il jukebox musicale di Cupertino.