Intercettazioni, Larry Flynt: Murdoch ha superato il limite

Condividi

Intercettazioni, Larry Flynt: Murdoch ha superato il limite

Intervento dell’editore di ‘Hustler’ sul Washington Post

Roma, 16 lug. (TMNews) – Con la vicenda delle intercettazione illegali, “Rupert Murdoch ha superato il limite”. Parola di Larry Flynt, l’editore americano della rivista pornografica Hustler, proprietario delle aziende Larry Flynt Publications e Flynt management.

“Uno dei pochi valori che condivido con Rupert Murdoch è l’importanza di una stampa libera – scrive oggi Flynt sul Washington Post – ma siamo diversi nel mondo in cui forziamo i limiti per proteggere la libertà  di espressione. Io li forzo pubblicando materiale controverso e pagando persone che vogliono spingersi oltre e denunciare l’ipocrisia politica. Gli uomini di Murdoch, dall’altra parte, forzano questi limiti attraverso presunte azioni immorali e criminali: intercettazioni, corruzione, comportamenti criminali e tradimento della fiducia del lettore”.

“Per dirla in parole semplici – continua Flynt – lui pubblica quello che vuole, apparentemente a prescindere del modo in cui vengono ottenute le informazioni e senza tener conto delle responsabilità  legate al suo potere”.

(segue)
“Libertà  di stampa e privacy non devono essere in contrasto”

Roma, 16 lug. (TMNews) – Flynt tiene quindi a precisare che, se anche le sue testate possono risultare per alcuni “offensive e disgustose”, “nessuno è mai apparso sulle loro pagine contro la sua volontà “. “Non faccio sensazionalismo alle spese della vita privata delle persone”, sottolinea.

“Libertà  di stampa e diritto alla privacy non devono essere in contrasto – tiene a precisare – in quanto editori, dobbiamo individuare il confine, forzarlo, ma rifiutarci di oltrepassarlo, non vendendo mai ai nostri lettori e non pubblicando mai quello che non possiamo verificare”.

“Se le accuse sono vere – continua – Murdoch non solo ha oltrepassato il confine, lui lo ha cancellato, mettendo tutti noi, che godiamo della libertà  di stampa, in una situazione di grande rischio… Se Murdoch rifiuta di assumersi le sue responsabilità  in veste di editore, minaccia non solo il diritto degli americani alla privacy, ma anche le nostre libertà  essenziali”. Sul fronte prettamente giornalistico, Flynt ricorda le difficoltà  economiche dell’industria dei media, evidenziando come “ogni ulteriore deterioramento della stampa porti giornali e rivisti vicini all’estinzione”.

A questo punto, conclude Flynt, non ci rimane che sperare che non ci porti tutti a fondo con sè”.

Sim

161020 lug 11

Ricerca per: flynt