MURDOCH: UN PARTY DI NATALE DI TROPPO PER CAMERON

CENA CON BROOKS E J.MURDOCH MENTRE GOVERNO DIBATTEVA BSKYB
LONDRA
(di Carolina Stupino) (ANSA) – LONDRA, 18 LUG – E’ la cena maledetta, alla quale David Cameron non sarebbe mai dovuto andare: la sera del 23 dicembre il primo ministro e la moglie Samantha brindavano alla vigilia di Natale a casa di Rebekah e Charlie Brooks nell’ Oxfordshire, nell’elegante regione dei Cotswalds. Allo stesso tavolo sedevano anche James Murdoch, la moglie Kathryn e il presentatore tv Jeremy Clarkson. Tutto questo meno di 48 ore dopo che al ministro delle Attività  produttive, Vince Cable, era stato revocato il potere di decidere sul takeover di BSkyB da parte di News Corp. Cable, un liberaldemocratico, era stato infatti “beccato” a dire a due reporter sotto copertura del Daily Telegraph di aver “dichiarato guerra” a Rupert Murdoch. E Cameron aveva quindi deciso che il potere di deliberare sull’acquisizione sarebbe passato al ministro della Cultura, il conservatore Jeremy Hunt, vicino a Cameron. L’opposizione sospetta che il primo ministro, passando la palla a Hunt, possa aver “addomesticato” la vicenda dell’acquisizione della piattaforma tv BSkyB. Sebbene Clarkson abbia rivelato che durante la cena non si erano toccati argomenti come BSkyB o le intercettazioni, il suo racconto getta luce sul rapporto molto stretto tra Cameron, i Brooks e James Murdoch, fatto di frequenti passeggiate in campagna, picnic e partite a tennis. La data della cena è stata svelata soltanto ora dal presentatore e confermata da Downing Street. Chris Bryant, un deputato laburista, ha dichiarato: “E’ straordinario che proprio nel momento in cui un ministro del governo quasi ha perso il posto per aver suggerito di essere in guerra con Rupert Murdoch, David Cameron abbia potuto pensare che non ci fosse niente di male a cenare con i personaggi principali (della questione Murdoch-BSkyB, ndr)”. Ora il primo ministro dovrà  rispondere ai Comuni a domande sempre più pressanti sul suo rapporto con l’impero di Murdoch, che vanno ben oltre alla sua nomina a portavoce dell’ex direttore di News of the World, Andy Coulson. Venerdì l’ufficio del Gabinetto ha reso noto che Cameron ha avuto 26 incontri coi manager di News Corp dal suo insediamento a Downing Street nel maggio dell’anno scorso. Secondo la lista, la Brooks avrebbe visto il primo ministro per ben due volte proprio nel mese di dicembre. Ma gli incontri, afferma il resoconto, erano di “natura sociale”. A finire sotto scrutinio non è solo il premier, ma tutto il cosiddetto “giro di Chipping Norton”, la cittadina dell’ Oxfordshire attorno alla quale s’intrecciano le trame di ricchi e potenti. Il 2 luglio i ministri Ed Vaizey e Michael Gove erano tra gli invitati a una festa data da Elisabeth Murdoch e dal marito, Matthew Freud. Anche qui, Rebekah Brooks e James Murdoch etano presenti. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo