Iammatteo comunica Enel

Condividi

Dopo che ai primi di giugno Silvia Fellegara ha lasciato la responsabilità  della pubblicità  e new media di Enel, il direttore delle relazioni esterne, Gianluca Comin, ha deciso di accorpare in un’unica struttura tutte le attività  inerenti a comunicazione e pubblicità  integrandole a quelle della comunicazione istituzionale e stakeholders e affidando la nuova struttura a Paolo Iammatteo, da anni suo braccio destro. “La complessità  del sistema comunicativo di un gruppo come il nostro, attivo in 40 Paesi su 4 continenti nella produzione e vendita di elettricità  e gas, con 61 milioni di clienti, necessita di una visione d’insieme e soprattutto di una strategia coordinata che tenga sempre conto, però, anche delle specificità  locali. Un lavoro sempre più complicato in un’epoca di comunicazione multimediale e di social media”, spiega Comin. “E così abbiamo deciso di organizzare tutte le attività  che vanno dall’advertising alla pianificazione media, al digitale, social media, comunicazione istituzionale, eccetera, in modo integrato, in una struttura che fa capo a Iammatteo, e che deve interagire con le varie direzioni comunicazione delle società  del gruppo in giro per il mondo”.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 419 – luglio/agosto 2011